LA STORIA.
Bananas s.r.l. nasce nel 1995, e vede le sue origini dal nucleo storico di autori e comici di Zelig, il locale di viale Monza a Milano: Gino e Michele, Giancarlo Bozzo, Paolo Rossi, Giobbe Covatta, Antonio Albanese, Lella Costa, Enrico Bertolino, Claudio Bisio, Raul Cremona, Dario Vergassola, Aldo Giovanni e Giacomo, Gialappa’s Band, Elio e le Storie Tese.
Rapidamente Bananas diviene motore indispensabile della produzione di Zelig e promotore di format che hanno fatto la storia della comicità italiana e dell’ideazione e produzione del vero brand entertainment di successo. Factory che ha prodotto nel tempo spettacoli teatrali, sit-com e alcuni tra i più importanti programmi televisivi comici, acclamati dal pubblico del piccolo schermo divenuti veri e propri riferimenti della cultura d’intrattenimento nazional popolare.
Espressione e naturale conseguenza di questo eclettismo, originalità e popolarità è la scelta del marchio Zelig, come quello di Bananas, che traggono origine e ispirazione dall’autore, comico, regista americano tra i più noti e talentuosi della storia del cinema d’intrattenimento.
IL PRESENTE.
Bananas, sotto la guida di Roberto Bosatra, diviene negli anni una società di produzione poliedrica, creativa e dalle strategie altamente efficaci, curando il management degli artisti, il talent scouting e il branded entertainment per le aziende. Ideatore di contenuti ed esecutore di progetti quali convention, formazione, team building, eventi e vere e proprie progettazioni ad hoc di puro intrattenimento mirate a veicolare precisi obiettivi di brand.
Nella produzione, Bananas è pioniera di programmi innovativi e di successo, realizza format per la TV, per il Web, per il Teatro, per la Pubblicità, trasversalmente per produzioni cinematografiche e di Branded Content; grazie al suo know-how, progressivamente Bananas diventa generatore di vere e proprie architetture di produzione e comunicazione dei contenuti, gestendo l’intero processo d’ideazione, esecuzione, sviluppo e distribuzione. Al tempo stesso continua a scoprire, valorizzare e proporre Artisti, Autori e Collaboratori in grado di dare altissimo valore aggiunto ad ogni progetto.
Inarrestabile, Bananas continua ad essere precursore e anticipatore, tanto nei format quanto nei contenuti e nei mezzi e nelle tecnologie grazie ai suoi interlocutori broadcaster dei grandi gruppi editoriali.
Essere sempre più un polo di riferimento culturale per i talenti, la comicità, l’intrattenimento e l’alta espressione artistica.

Schizzi e sketch

Gino, Michele e Giancarlo Bozzo su Zelig e Bananas
“Bananas è una società nata intorno a Zelig, il cabaret. Il progetto iniziale era quello di costruire intorno a questo teatrino della semiperiferia milanese una serie di eventi culturali legati prevalentemente al comico. Ci siamo riusciti, negli anni, e lo facciamo ancora adesso, naturalmente, anche grazie a una organizzazione sempre più strutturata e efficiente che promuove spettacoli, rassegne, artisti. Parallelamente, dopo dieci anni di cabaret (il locale è nato nell’86), Zelig è approdato anche in tv divenendo da subito il riferimento primo della comicità televisiva contemporanea. Paolo Rossi, Antonio Albanese, Claudio Bisio, Silvio Orlando, Gene Gnocchi, Sabina e Corrado Guzzanti, Luciana Littizzetto, Fabio De Luigi, Elio e le Storie Tese Aldo Giovanni e Giacomo e decine di altri comici affermati erano presenti regolarmente nei programmi del locale. Insomma, si può dire che da quando è nato, nel 1986, il Cabaret Zelig in Viale Monza 140 a Milano è stato un punto di riferimento per il teatro e per la televisione. Bananas, la società che lo gestisce, resta un punto irrinunciabile per il genere comico italiano. Zelig, attraverso tutte le sue formule (Buon compleanno Zelig, Zelig facciamo cabaret, Zelig Circus, Zelig Arcimboldi, Arcizelig, Zelig Off e chi più ne ha più ne metta), da oltre 20 anni scandisce i tempi del varietà comico televisivo. Ma Bananas non ha mai rinunciato, attraverso i suoi autori, i suoi responsabili e i suoi artisti, a percorrere parallelamente anche strade diverse, dai grandi special a trasmissioni e proposte più contenute o sperimentali, sia per la tv cosiddetta generalista, che per il digitale o il satellite. Una delle poche serene certezze, in questo mondo della comunicazione e dello spettacolo televisivo sempre più complesso da interpretare”.